Ortogneiss

Granito sotto pressione
roccia di ortogneiss fotografata al microscopio

01

Queste sono le immagini di un ciottolo che un tempo è stato un granito.
un grande cristallo con tanti piccoli cristalli accresciuti durante la deformazione della roccia

02

Il granito ha subito forti pressioni ad alta temperatura, cosicché i suoi grandi cristalli hanno subito due tipi di trasformazione.

03

  • Si sono deformati
  • Hanno cambiato la loro composizione

Il granito si è trasformato in una roccia chiamata ortogneiss.

foto al microscopio polarizzatore di ciottolo del Lago di Garda

04

Anche gli ortogneiss sono rocce composte di grandi cristalli.
roccia do ortogneiss del Garda fotografata al microscopio

05

Guardate infatti questa serie di foto: mostrano spesso ampie aree dal colore uniforme, ognuna delle quali è un cristallo. Guardando con più attenzione, però, molte di queste aree contengono forme allungate tutte nello stesso senso. Sono cristalli di minerali cresciuti durante la deformazione ad alta pressione della roccia, e la loro disposizione dipende dal modo in cui le pressioni hanno agito. Altre aree delle immagini hanno colori che formano sfumature graduali. Queste variazioni di colore sono dovute alla deformazione plastica dei cristalli di quarzo.
Nome: Ortogneiss
Classificazione: Roccia metamorfica
Minerali presenti: Quarzo, plagioclasio, feldspato potassico, muscovite, granato,sillimanite (rara).

Calcite, epidoto come minerali di alterazione.

 

Fossili: assenti
Località: Lazise (N 45° 30′ 39.3″ E 010° 46′ 25.6″))
Formazione del deposito:

Formazione del ciottolo:

ciottoli dei depositi glaciali del Sarca (anfiteatro morenico del Garda)

sconosciuta

Età del deposito:

Età del ciottolo:

 

Pleistocene ( meno di un milione di anni)

sconosciuta

Ambiente del ciottolo:

Provenienza della roccia:

sul fronte di un ghiacciaio in pianura

sconosciuta

Curiosità

L’ortogneiss è una roccia che deriva da rocce ignee, plutoniche o vulcaniche

castello di Malcesine al tramonto