Gneiss: ciottolo deforme

Sasso dalla misteriosa storia
micro fotografia di roccia metamorfica

01

Queste immagini mostrano alcuni mm della sezione sottile di un ciottolo raccolto sulle basse colline del Lago di Garda.
cristalli di quarzo in una roccia metamorfica del lago di Garda

02

Desenzano e Peschiera sorgono su quelle colline, costituite dai cordoni detritici lasciati dai ghiacciai durante il Pleistocene l’età glaciale.

03

Come un nastro trasportatore, il ghiacciaio raccoglieva detriti da una parte molto ampia della catena alpina che sta a nord del lago.
roccia di gneiss al microscopio

04

Il nostro ciottolo trasportato dal ghiacciaio, è una roccia metamorfica, che è quindi stata modificata dall’alta temperatura e pressione.
foto macroscopica di porzione di roccia di gneiss
Nome: Gneiss
Classificazione: Roccia metamorfica
Minerali presenti: Quarzo, plagioclasio, muscovite, biotite, granato, epidoto, apatite,ossidi di ferro.

Clorite, sericite, epidoto, titanite come minerali di alterazione.

 

Fossili: assenti
Località: Lazise (N 45° 30′ 39.3″ E 010° 46′ 25.6″)
Formazione deposito:

Formazione ciottolo:

ciottoli dei depositi glaciali del Sarca (anfiteatro morenico del Garda)

sconosciuta

Età del deposito:

Età del ciottolo:

Pleistocene ( meno di un milione di anni)

sconosciuta

Ambiente del ciottolo:

Provenienza della roccia:

sul fronte di un ghiacciaio di pianura

sconosciuta

Curiosità

Lo sapevi che è una delle più comuni rocce metamorfiche costituenti la crosta continentale

lago di Garda al tramontoi